« Vai al sito CNGEI

Settore Internazionale

Alla scoperta del Mondo

- 20 Giugno

20 giugno – UN World Refugees Day 2018

UN World Refugees Day 2018: Cosa fa il CNGEI per il rispetto dei diritti e l’accoglienza dei migranti?

Oggi, 20 giugno, si celebra in tutto il mondo l’annuale Giornata del Rifugiato (UN World Refugees Day 2018), istituita nel 2001 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Con l’obiettivo di intensificare gli sforzi per contribuire alla pace e alla sicurezza dei rifugiati e richiedenti asilo, si è voluta infatti creare un’occasione per sensibilizzare la popolazione mondiale e far conoscere più da vicino questa categoria di migranti, che fuggono da sofferenza, guerre ed estrema povertà.

In questa data significativa, il CNGEI vuole cogliere l’occasione per dimostrare il proprio impegno nella promozione dei diritti fondamentali dell’uomo e di valori quali rispetto e accoglienza, come già rimarcato anche attraverso il comunicato dello scorso 14 giugno, relativo agli ultimi eventi che hanno interessato specificamente il panorama italiano.

Come – sempre più spesso – viene comunicato attraverso i media, ogni mese decine di migliaia di persone compiono un viaggio pericoloso, spesso mortale, attraversando l’Africa subsahariana, il Maghreb, o parte del Medio Oriente e infine il Mediterraneo, nella speranza di trovare una situazione migliore in cui vivere per sé e la propria famiglia.

In Italia, una delle porte di ingresso verso l’Unione Europea, le migrazioni sono diventate centrali nel dibattito socio-politico quotidiano, e il CNGEI si è prefissato l’obiettivo di sensibilizzare i propri soci adulti e giovani su questo fenomeno, per poter ancor meglio formare le cittadine e i cittadini attivi di domani. Inoltre, l’Associazione si sta adoperando per promuovere l’inclusione dei migranti nelle proprie attività a livello nazionale e locale, così da favorirne una migliore integrazione nella società.

Per portare avanti questo percorso, nell’ambito del Settore Internazionale dell’Associazione, è stato dunque creato un gruppo di lavoro (GdL) ad hoc che, grazie all’impegno dei suoi membri, ha programmato e realizzato diverse iniziative sulla tematica, sia localmente, sia in contesto nazionale e/o internazionale (ad esempio attraverso partnerships con associazioni o organizzazioni scout di altri Paesi).

Tra le diverse proposte, nel 2017, il GdL ha organizzato la prima Officina Rover (per ragazze e ragazzi tra i 16 e 19 anni) sul tema “migrazioni in Italia” che si è tenuta in un Centro di Accoglienza Straordinaria a Velletri, dove alcuni dei nostri rover hanno potuto mettersi nei panni di un richiedente asilo e sperimentare sulla propria pelle le prime fasi dell’accoglienza dei migranti nel nostro Paese.

La scorsa estate, il GdL si è inoltre occupato di gestire un campo Tecnicamp (per ragazze e ragazzi tra i 12 e 15 anni) intitolato “World Calling”, in cui esploratori da tutta Italia, insieme ad altri scout dell’Associazione Scout francese EEDF, hanno avuto l’occasione di svolgere un’attività di servizio in un Centro di Accoglienza Straordinaria e di entrare in diretto contatto con i migranti ospitati dalla struttura.

Infine, tra le attività in programma per l’immediato futuro, vedremo la partecipazione del GdL al Campo Nazionale per esploratrici ed esploratori che si terrà il prossimo agosto, in cui sarà proposto un hike di servizio a tema “migranti”, ma anche, nei prossimi mesi, il lancio di un kit di attività contenente strumenti e indicazioni utili a tutte le educatrici e educatori CNGEI per svolgere attività nelle proprie Sezioni locali, sempre allo scopo di approfondire conoscenza e consapevolezza delle varie dimensioni del fenomeno migratorio.

Per più informazioni, contattaci all’indirizzo international@cngei.it

DIFESA DEI DIRITTI: UNO SGUARDO ATTENTO AI GIOVANI E AI LORO DIRITTI

Nel CNGEI consideriamo i diritti della persona come elemento irrinunciabile nell’educazione dei giovani. Consideriamo i diritti un insieme di opportunità e garanzie che permettono di esprimere se stessi e di agire attivamente all’interno di una società democratica. Nell’ottica del miglioramento della qualità sociale il CNGEI si pone come soggetto attivo, sensibilizzando i soci giovani e adulti alla difesa dei diritti negati e al superamento di situazioni a rischio.

(Carta d’Identità del CNGEI)

Il GdL Migranti

Antonella Azzilonna (Milano), Aurelia Lucarelli (Velletri), Irene Amoroso (Reggio Calabria), Sofia Deriu (Trento), Francesca Mattioli (Bologna), Paola Moretti (Bergamo), Alon Crini (Milano), Alessia Pennacchia (Bologna), Alessandro Abeni (Vicenza)